Oggi la Farmacia de Tommasis rivolge l’attenzione a uno dei problemi più fastidiosi che colpisce una buona percentuale di donne: la candida, un’infezione che, nella sua manifestazione, causa dolori e pruriti, e non ultimo, situazioni di disagio. 


La candidosi è un’infezione diffusa ma talvolta sottovalutata che influenza negativamente l'apparato digerente, il sistema immunitario e anche la psiche. Può essere la causa nascosta di allergie, intolleranze alimentari, stanchezza, e altri fastidi simili, proprio per questo è indispensabile curarla attentamente se vogliamo impedire recidive. La cura deve essere rigorosa e assolutamente fedele, comporta un rigoroso regime alimentare e una terapia di integratori e farmaci. A tal proposito la farmacia de Tommasis parla oggi di un farmaco che contribuisce a migliorare lo stato di benessere delle donne che soffrono di questo problema.


Il farmaco in questione è Solgar Caprilico plus, il nemico numero uno delle candide, un integratore prodotto dalla Solgar, azienda leader nel campo dell'integrazione nutrizionale e offre ai Consumatori una gamma di oltre 450 referenze attraverso una rete di 50 filiali in tutto il mondo.


Caprilico plus fornisce una fonte innovativa e potenziata di acido caprilico in una speciale matrice di calcio, magnesio, potassio e zinco che assicura un'elevata biodisponibilità dell'acido caprilico nel tratto gastrointestinale.


L’acido caprilico, conosciuto anche come acido ottanoico, è un acido grasso a lunga catena che si ricava dalle noci di cocco. Aiuta a mantenere bilanciata la microflora batterica della mucosa intestinale ed è utile in caso di esagerata presenza nell’intestino del micete Candida albicans, in quanto l’acido caprilico nutre i batteri “amici” nell’intestino e limita la proliferazione dei batteri “nocivi”.
Perché si usa l'acido caprilico e a cosa serve?


Inizialmente utilizzato come rimedio antifungino, l'acido caprilico ha visto il suo utilizzo anche in ambito clinico per la sua azione anti –candida e competitiva nei confronti di virus e batteri.
Tali attività sembrerebbero correlate alla capacità dell'acido caprilico di interporsi nello spessore delle membrane lipidiche di questi microrganismi e, più precisamente, andrebbe a dissolvere la membrana cellulare della Candida albicans e di altri funghi, impedendone la crescita.


L’azione di questo integratore ha la sua reale efficacia nella giusta modalità di assunzione, integrata  con un’opportuna dieta priva di zuccheri, alcuni tipi di latticini, verdure e così via, che possono contribuire all’insorgere di questa infezione.


Un problema molto fastidioso per chi ne soffre ma che ha una vincente soluzione in Caprilico Plus.

 

Vieni in farmacia per saperne di più.